MIMMO BORRELLI, GIOVANNANGELO DE GENNARO, ERICA HANSEN, ALESSIO LEGA,  IL FOCUS SULL’ARCHEOLOGIA, LE PASSEGIATE E  TUTTI GLI APPUNTAMENTI DELLA TERZA GIORNATA DEL FESTIVAL

IL 24 AGOSTO A CALITRI E CONZA DELLA CAMPANIA

FOTO DEGLI OSPITI AL LINK 

https://www.dropbox.com/sh/kqdgr2cqu4qywgh/AAAZWquVh00JQmvT9Yn9V2caa?dl=0

La terza giornata dello Sponz Fest, il festival diretto da Vinicio Capossela, comincia come di consueto il 24 agosto con una serie di attività per adulti e bambini legati al territorio e alle sue tradizioni, per celebrare al meglio il senso di comunità. Dopo le escursioni naturalistiche a cura di Irpinia Trekking, iniziano i laboratori di giochi antichi per i più piccoli a cura del Museo Etnografico di Aquilonia mentre con “A dorso di mulo” i bambini potranno imparare a cavalcare i muli. La polvere di farina è quella che si spargerà alla Casa dell’Eca con le ricette e la cucina dal vivo delle mamme e delle nonne di Calitri. Sempre durante la mattinata, esperienze d’altri tempi in barberia fra racconti e musiche con Sicuranza e Cunversazioni.

Nel pomeriggio, la sezione SponzArti curata da Mariangela Capossela, si apre con “Anastasis”, la performance dell’artista americana Erica Hansen, già presente nelle scorse edizioni del festival: quest’anno Erica Hansen si prefigge di ritualizzare un processo di restituzione della polvere da sparo alle sue legittime origini alchemiche: una ricerca dell’immortalità attraverso l’esplorazione della polvere cosmica. Una performance basata sulla ricerca della Resurrezione e la necessità di Insurrezione.

L’artista Giovanni Spiniello terrà il laboratorio d’arte sociale “Colori in polvere”. Spiniello ha iniziato a sperimentare l’arte sociale nei contesti rurali alla fine degli anni 60’. I luoghi di azione delle sue prime performance erano (e talvolta sono ancora) “luoghi depressi e costantemente dimenticati, paesi dell’entroterra irpino, le aie dove da millenni si vive la realtà concreta del lavoro dei contadini”. L’arte per Spiniello non é proprietà privata, non é cioé per i soli addetti ai lavori, ma per tutti. A maggior ragione per i bambini, coi quali realizzerà l’opera da destinare a Sponzarti.

SponzArti scava anche nel passato remotissimo delle terre irpine con “Antichissimi”, la mostra sugli scavi archeologici della necropoli di Calitri: reportage fotografico e proiezioni a cura di Uliana Guarnaccia e Filippo Russomentre il tappeto sonoro è firmato da Yasuhiro Morinaga. La mostra è realizzata in collaborazione con Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino. “Pulvis aurea” sarà invece l’incontro con l’archeologo Giampiero Galasso sui corredi di sepoltura nelle antiche comunità dell’Irpinia orientale. Anche i ceramisti di Calitri partecipano alle attività dello Sponz con i laboratori di “Ricreiamoci”. Qui il programma della sezionehttp://www.sponzfest.it/2016/sponzarti/

Appuntamento di rilievo alle 18.30 alla Casa della Musica di Calitri: verrà presentato il progetto di Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, il cui protocollo d’intesa è stato firmato a Roma lo scorso 27 luglio fra i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Mibact e le Regioni di Campania, Puglia e Basilicata. Sarà il primo di una serie di appuntamenti organizzati dal Coordinamento dal Basso per la Ciclovia dell’Acquedotto pugliese che fino al 2 settembre curerà una ciclo esplorazione: una pedalata lungo i 500km dell’acquedotto per raccontare il territorio attraverso il progetto di un’infrastruttura importante per lo sviluppo turistico.

A partire dalle 19,00, si va avanti con i racconti sul territorio, fra memoria e lotta contro le discrimanzioni e le disuguaglianze: “Terra amara amata”, l’incontro con Franco Cafazzo e Paolo Speranza della CGIL di Avellino, anticipa l’inizio della sezione “Focolai di letture” che si apre con “Frontiere da superare” reading estemporaneo e partecipato a notte fonda nel Borgo Castello di Calitri su battaglie passate e presenti, fisiche e morali. A dare il ritmo, interverranno i Canta Social con ballate americane e cantautorato. Qui il programma della sezione http://www.sponzfest.it/2016/focolai-di-letture/

Alle 21, si parlerà di polvere di eruzioni e macerie con l’omaggio al compositore di musica sacra, madrigali e musica polifonica di fine Cinquecento Carlo Gesualdo ad opera dell’ensemble Consorteria delle tenebre, quartetto di viole da gamba che si esibisce su copie di strumenti storici ed esegue in chiave strumentale il repertorio della polifonia vocale rinascimentale. Dopo il concerto, spazio al teatro con il reading di Mimmo Borrelli, “La voce del Vulcano”. Borrelli, considerato da molti critici teatrali come il miglior drammaturgo italiano vivente, leggerà e interpreterà alcuni pezzi da “Napucalisse”, spettacolo del 2012 in cui il Vesuvio è forza creatrice e distruttrice al tempo stesso, metafora delle contraddizioni di una città come Napoli. A seguire la banda d ottoni serba Arizona Dream accompagnerà gli spettatori in corteo verso il centro storico , anticipando il concerto alla Chiesa dell’Annunziata di Giovannangelo De Gennaro, musicista raffinato e apprezzato in tutto il mondo oltre che esperto conoscitore della tradizione della musica popolare.

Ancora musica e sogni di anarchia fino a tarda notte: a mezzanotte in piazza dell’Orologio, il concerto di Alessio Lega, uno dei cantautori più conosciuti della sua generazione.  Dopo un’assidua frequentazione col Nuovo Canzoniere Italiano, è considerato oggi il rappresentante più coerente del canto sociale. Subito dopo il concerto, la notte del centro storico di Calitri verrà animata dai Vinil set, la musica impolverata a 45 gri e da maghi e artisti solitari che stupiranno il pubblico accompagnati dalle note degli Arizona Dream.

“Chi tiene polvere spara” il titolo di questa edizione, “modo di dire calitrano – che in paese significa “chi ha qualcosa da dire lo dicachi ha qualche mezzo lo usi!”. Un invito a tirare fuori quello che abbiamo dentro, a non subire le cose, ma a farle. Ma anche un invito alla festa antica, dionisiaca, festa che dissipa e consuma, per ricordarci che non bisogna avere paura di vivere. La polvere come movimento e vita, al tempo stesso resurrezione ma anche insurrezione che si oppone all’oblìo, al cammino della polvere che ricopre di sé terre ed esistenze.” come scrive il direttore artistico Vinicio Capossela anticipando le varie declinazioni del concetto di polvere che caratterizzerà l’intero programma del festival.

Un calendario ricchissimo di appuntamenti che per una settimana, fino al 28 agosto, spazierà dalla musica alla letteratura, dall’arte ai temi ambientali, dall’enogastronomia al trekking, senza dimenticare le attività dedicate ai più piccoli, coinvolgendo nomi di primissimo piano della scena culturale e musicale italiana e internazionale come Paolo Rumiz, Domenico Quirico, Ascanio Celestini, Moni Ovadia,Khaled AlnassiryMimmo BorrelliTeatro delle Albe, Micah P. Hison,Vincenzo Costantino CinaskiVictoria Fante, Mariangela Capossela, Toni Ricciardi, Mario Brunello, Gavino Murgia,  Alessio Lega, Arizona Dream,  Giovannangelo De Gennaro, l’Orchestrina di Molto Agevole di Enrico Gabrielli, l’Extraliscio di Mirco Mariani, la Banda della Posta, Banda delle Zeppole, La Consorteria delle Tenebre, Diables de l’Onyar, Tonuccio e Pink folk, Erica Hansen, Giovanni Spiniello, Giampiero Galasso, Massimo, Dall’Ora, Lupita e tanti altri ancora.

Nell’anno della pubblicazione di “Canzoni della cupa”, particolare significato avrà il tradizionale concerto di Vinicio Capossela che sabato 27 agosto porterà allo stadio di Calitri, ribattezzato per l’occasione “Sponz A-rena”, una versione speciale del tour Polvere con voci e protagonisti della terra dell’osso, ospiti che hanno preso parte al disco come Giovanna Marini, la più autorevole voce del folk italiano, e poi ancora Diables de l’Onyar, Banda della Posta e Mariachi Mezcal y tres rosas. (info, riduzioni e punti vendita al link http://www.sponzfest.it/2016/biglietti/ – acquisto on line su Ticket One http://goo.gl/vqyVf2 e su http://goo.gl/eaGydf )

Novità importante, da quest’anno è disponibile online gratuitamente la SponzApp, l’App ufficiale dello Sponzfest con cui consultare il programma, i fuori programma, la mappa dei luoghi in cui si terranno gli eventi e molte altre informazioni. La SponzApp è scaricabile su Play Store (https://goo.gl/) e App Store (https://goo.gl/rY9PSs)

Progetto “Sponz Fest 2016 Chi tiene polvere spara” finanziato dal Programma POC 2014-2020 linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura” – sezione “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale” nel periodo “giugno 2016 – gennaio 2017” e sostenuto da PostepayCrowd, il programma di crowdfunding di Postepay, Visa e della piattaforma Eppela, cofinanziato dai partner

Tutti gli eventi del festival sono gratuti a eccezione del concerto di Vinicio Capossela del 27 agosto.

BIGLIETTI  A PREZZO INTERO DISPONIBILI ONLINE AL LINK http://goo.gl/6nss1x 

Info, riduzioni e punti vendita al link http://www.sponzfest.it/2016/biglietti/

SITO UFFICIALE www.sponzfest.it

SCARICA IL COMUNICATO IN FORMATO WORD

FOTO ARTISTI: https://www.dropbox.com/sh/kqdgr2cqu4qywgh/AAAZWquVh00JQmvT9Yn9V2caa?dl=0

SOCIAL

Pagina Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/sponzfest/?fref=ts

Profilo Twitter:  https://twitter.com/sponzfest  #sponz16

Profilo Instagram:  https://www.instagram.com/sponzfest/

PROGRAMMA http://goo.gl/fL8n4C

LE FOTO DEL 22 AGOSTO, PRIMA GIORNATA DELLO SPONZ FEST SONO DISPONIBILI DI SEGUITO E IN ALTA RISOLUZIONE A QUESTO LINK https://www.dropbox.com/sh/gpdd91unmkky0cq/AABJ5MWPDZf_khUhK4e5RpQTa?dl=0

L'assalto al treno storico, foto di Giuseppe di Maio

L’assalto al treno storico, foto di Giuseppe di Maio

L’arrivo del treno alla stazione di Conza, foto di Giuseppe di Maio

 VINICIO CAPOSSELA SUL TRENO STORICO - FOTO DI CANIO ZARRILLI

Vinicio Capossela sul treno storico (foto di Canio Zarrilli)

Un momento dell’incontro con Paolo Rumiz e Alessandro Scillitani, Foto di Mariangela Loffredo

L’omaggio a John e Dan Fante di Cinaski,  Vinicio Capossela e Victoria Fante, Foto di Giuseppe Di Maio

Il concerto all’alba degli Arizona Dream a Cairano, Foto di Giuseppe di Maio

Lascia il tuo commento:

*

Your email address will not be published.

© 2016 SPONZ FEST | web design david ardito // damedia.it
Top
Sponz Social:                        
Sponz Fest News
Resta aggiornato su tutte le news dello Sponz Fest!
Sostenitori Sponz Fest 2016