COREOLAB PROJECT

Cantiere Danza nasce come laboratorio coreografico con l’intento di indagare il movimento nella sua espressione in relazione con il se’ e con il mondo esterno. Nel corso del tempo ha assunto una sua specifica identità, caratterizzandosi come un luogo di ricerca i cui risultati trovano concretezza in eventi performativi site specific, lavori teatrali (in cui la danza accompagna e completa la recitazione) e pieces di sola danza. I materiali di movimento, creati dal lavoro con il corpo su tematiche/concetti proposti durante le ore di laboratorio, vengono organizzati e modulati in relazione alle finalità e obiettivi posti.

Nel corso del laboratorio vengono stimolate e messe in luce le caratteristiche di ciascun danzatore con l’intento di lavorare rispettando, quanto più possibile, la natura creativa ed artistica di ogni membro del gruppo.

Gli incontri di Cantiere Danza rappresentano non solo momenti artistico/performativi, ma anche e soprattutto momenti di scambio umano e professionale.

Cantiere Danza ha un nucleo stabile di danzatori, ma accoglie ed apre le sue porte a coloro che vogliano sperimentare il lavoro laboratoriale sia in forma professionale che amatoriale.

 

HILDE GRELLA

Laureata in Coreografia indirizzo Composizione, biennio specialistico II livello  Accademia Nazionale Danza-Roma, si interessa ai nuovi linguaggi della danza contemporanea e delle arti performative lavorando in Italia e all’estero con coreografi e danzatori di compagnie di fama internazionale  (Wuppertal Tanztheater Pina Bausch, Sosta Palmizi, P.A.R.T.S., S.FRIDMAN,MK)

Assistente coreografo per il triennio tecnico compositivo dell’AnD presso Teatro Gesualdo –Av)

Coreografa/danzatrice in videoclip di musicisti internazionali

Coreografa/regista di eventi performativi “site specific” (Palazzo Reale-Napoli, Anfiteatro S. Maria Capua Vetere, Teatro Odeon-Cairano Av).

Direttore artistico sezione danza in Festival dedicati alle arti performative.

Esperto Esterno Coreografo/Direttore di Scena in ambito didattico scolastico.

Dal 2015 dirige il proprio laboratorio coreografico Cantiere Danza, un progetto a cui afferiscono sia danzatori professionisti che amatori, con i quali crea e mette in scena numerosi eventi performativi.

 

KIGAL

VISIONI

KIGAL, il mondo sommerso dei Sumeri, è un lavoro coreografico in cui la “visio” di un sè frammentato, diventa il primum movens di una ricerca olistica del corpo, di un’indagine del continuo alternarsi di ordine e disordine nella dimensione onirica di un luogo dove la realtà si configura nel gesto.

KIGAL interpreta la Visione non tanto come mera rivelazione contemplativa, quanto come un viaggio, un’ esperienza dinamica ed estatica che scaturisce dal movimento dell’anima e del corpo, per trovare la sua realizzazione in una tangibile dimensione spazio/temporale

Il lavoro, come anche “Gonna into the wind “realizzato lo scorso anno sulla rupe di Cairano, è frutto di studi bibliografici ed iconografici (dall’immagine dell’Inferno nella  Visio Tnugdali a  quella dantesca). La sua struttura coreografica e compositiva è stata poi realizzata in funzione del luogo.

Cairano con la sua magia, guida spesso la narrazione della nostra poetica, rivelandosi un’inesauribile fonte di ispirazione e sorprendendoci sempre nella scoperta umana ed artistica.

Sponz all'Osso
Ospiti